Il PO FESR 2014-2020 si focalizza su 9 Assi prioritari, 37 Obiettivi specifici, 24 priorità d’investimento e 64 azioni coerenti con fabbisogni regionali e vocazioni territoriali, cui si aggiungono 2 Obiettivi Specifici e 6 azioni per l’Asse Assistenza Tecnica.

PO-FESR-2014-2020 - Presentazione

Nel seguito riportiamo l'elenco degli assi e degli obiettivi di maggiore interesse.

Asse Prioritario A1 - Ricerca, sviluppo tecnologico e innovazione

  • 1.1 – Incremento dell’attività di innovazione delle imprese;
  • 1.2 – Rafforzamento del sistema innovativo regionale e nazionale;
  • 1.3 – Promozione di nuovi mercati per l’innovazione;
  • 1.4 – Aumento dell’incidenza di specializzazioni innovative in perimetri applicativi ad alta intensità di conoscenza);
  • 1.5 – Potenziamento delle capacità di sviluppare l’eccellenza nella ricerca e innovazione;

Asse Prioritario A2 - “Agenda digitale” – migliorare l’accesso alle tecnologie dell’informazione e della comunicazione

  • 2.1 – Riduzione dei divari digitali nei territori e diffusione di connettività in banda ultra larga ("DIGITAL AGENDA" europea);
  • 2.2 – Digitalizzazione dei processi amministrativi e diffusione di servizi digitali pienamente interoperabili;
  • 2.3 – Potenziamento della domanda di ICT dei cittadini in termini di utilizzo dei servizi on line, inclusione digitale e partecipazione in rete;

Asse Prioritario A3 - Promuovere la competitività delle piccole e medie imprese

  • 3.1 – Rilancio della propensione agli investimenti del sistema produttivo;
  • 3.3 – Consolidamento, modernizzazione e diversificazione dei sistemi produttivi territoriali;
  • 3.4 – Incrementare il livello di internazionalizzazione dei sistemi produttivi;
  • 3.5 – Nascita e consolidamento delle Micro, Piccole e Medie Imprese;
  • 3.6 – Miglioramento accesso al credito, del finanziamento delle imprese;

Asse Prioritario A4: Energia sostenibile e Qualità della vita - Sostenere la transizione verso un'economia a basse emissioni di carbonio in tutti i settori la competitività delle piccole e medie imprese

  • 4.1 – Riduzione dei consumi energetici negli edifici e nelle strutture pubbliche o ad uso pubblico, residenziali e non residenziali e integrazione di fonti rinnovabili;
  • 4.2 – Riduzione dei consumi energetici e delle emissioni nelle imprese e integrazione di fonti rinnovabili;
  • 4.3 – Incremento della quota di fabbisogno energetico coperto da generazione distribuita sviluppando e realizzando sistemi di distribuzione intelligenti;
  • 4.5 – Aumento dello sfruttamento sostenibile delle bioenergie;
  • 4.6 – Aumentare la mobilità sostenibile nelle aree urbane;

Asse Prioritario A5: Cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi

  • 5.1 – Ridurre il rischio idrogeologico e di erosione costiera;
  • 5.3 – Riduzione del rischio sismico;

Asse Prioritario A6 - Tutelare l'ambiente e promuovere l'uso efficiente delle risorse

  • 6.1 – Ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani secondo la gerarchia comunitaria;
  • 6.2 – Restituzione all'uso produttivo di aree inquinate;
  • 6.3 – Miglioramento del servizio idrico integrato per usi civili e ridurre le perdite di rete di acquedotto;
  • 6.4 – Mantenimento e miglioramento della qualità dei corpi idrici;
  • 6.5 – Contribuire ad arrestare la perdita di biodiversità terrestre e marina, anche legata al paesaggio rurale e mantenendo e ripristinando i servizi ecosistemici;
  • 6.6 – Miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio nelle aree di attrazione naturale;
  • 6.7 – Miglioramento delle condizioni e degli standard di offerta e fruizione del patrimonio culturale nelle aree di attrazione;
  • 6.8 – Riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche;

Asse Prioritario A7 - Sistemi di trasporto sostenibili

  • 7.1 – Potenziamento dell'offerta ferroviaria e miglioramento del servizio in termini di qualità e tempi di percorrenza;
  • 7.2 – Aumentare la competitività del sistema portuale e interportuale (1 Azione);
  • 7.3 – Potenziamento ferroviario regionale, integrazione modale e miglioramento dei collegamenti multimodali con i principali nodi urbani, produttivi e logistici e la rete centrale, globale e locale;
  • 7.4 – Rafforzamento delle connessioni con la rete globale delle aree interne;

Asse Prioritario A9 - Inclusione sociale

  • 9.3 – Aumento/consolidamento/qualificazione dei servizi e delle infrastrutture di cura socioeducativi rivolti ai bambini e dei servizi di cura rivolti a persone con limitazioni dell'autonomia;
  • 9.4 – Riduzione del numero di famiglie con particolari fragilità sociali ed economiche in condizioni di disagio abitativo;
  • 9.5 – Riduzione della marginalità estrema e interventi di inclusione a favore delle persone senza dimora e delle popolazioni Rom, Sinti e Camminanti in coerenza con la strategia nazionale di inclusione;
  • 9.6 – Aumento della legalità nelle aree ad alta esclusione sociale e miglioramento del tessuto urbano nelle aree a basso tasso di legalità;

Asse Prioritario A10 - Istruzione e formazione

  • 10.7 – Aumento della propensione dei giovani a permanere nei contesti formativi, attraverso il miglioramento della sicurezza e della fruibilità degli ambienti scolastici;

Asse Prioritario AT - Assistenza tecnica

  • 11.1 – Garantire livelli adeguati di efficienza, efficacia, qualità, tempestività per l'implementazione del Programma;
  • 11.2 – Rafforzare il sistema comunicazione e informazione e il sistema della valutazione del Programma Operativo;